Archive for the ‘In evidenza’ category

Crea le tue mappe mentali con Free Mind

marzo 28, 2008

mappa mentale Download FreeMind

Le mappe mentali, da non confondere con le mappe concettuali, sono un utile strumento per attualizzare il processo creativo. Wikipedia dice a questo proposito “La vocazione principale delle mappe mentali è il sostegno rapido alla creatività: possono essere usate per esempio per raccogliere velocemente le idee intorno ad un argomento e quindi per progettare rapidamente un testo o una qualsiasi elaborazione intellettuale, anche in gruppo. ” 

Lo psicologo inglese Tony Buzan che le ha teorizzate, suggerisce la logica che sottindende alla loro realizzazione:

  • si parte da un argomento centrale e si procede a raggiera;
  • si segue una logica di associazione di idee per collegare i nodi;
  • bisogna dare ampio spazio agli elementi iconici, simbolici e grafici;

FreeMind è un progetto open source, che ha portato alla realizzazione di un software completamente gratuito arrvato alla versione 9. 16 beta anche se noi consigliamo la più stabile versione 15. Il programma, funziona sia in ambiente windows che mac o linux e permette la realizzazione con pochi clik di mappe mentali.
Esistono in commercio numerosi programmi simili e con funzioni grafiche più complesse, ma FreeMind colpisce per la sua semplicità d’uso e funzionalità. Tutte le funzioni principali si eseguono con la barra di menù o meglio ancora col tasto destro del mouse. Le mappe realizzate possono essere esportate sia in formati grafici come PNG, JPG, PDF o stampate.
 Nel campo delle mappe mentali e/o concettuali vorremmo segnalare 2 programmi  rivolti ai bambini Mindmapper Jr (a pagamento) e Kidspiration (free trial 30 gg.).
Ciascuno dei due programmi consente di associare ai “concetti” immagini (sia prese dalle apposite tavolozze sia provenienti dall’esterno), è scaricabile da Internet in versione di prova per 30 gg., ma soprattutto mutua il proprio modello di connessione tra le idee dal fratello “adulto” – rispettivamente Mind Mapper e Inspiration.
Mind Mapper pertanto propone una ramificazione gerarchica, nella quale ogni nuovo snodo si propone come articolazione del precedente, a partire quindi da una relazione associativo-gerarchica, secondo il classico modello delle mappe mentali.
Kidspiration permette di produrre idee in forma del tutto libera e di collegarle tra loro successivamente, ma soprattutto di dare un nome alle relazioni: è quindi adatto sia alle mappe mentali sia alle mappe concettuali sia a ogni forma di libera schematizzazione. In ogni caso il primo ambiente è più adatto per chi ha in qualche modo le idee chiare fin da subito, mentre il secondo viene meglio incontro alle esigenze di chi vuole costruire progressivamente il proprio ragionamento. 

Il giorno del trasloco

marzo 28, 2008

Social Network Xing 

Si trasloca in casa Neurona.
Gli utenti del social network spagnolo Neurona erano stati già da tempo avvisati del cambio di gestione, ma oggi  28 marzo è il grande giorno.
Dopo l’acquisizione da parte di Xing  le due piattaforme si fondono, o meglio Neurona viene inglobata nella piattaforma di Xing con tutti i suoi utenti, i suoi gruppi e le sue discussioni.
Le regole cambiano e sono quelle del padrone di casa  XING, già Open Business Club, o Open BC, la maggiore piattaforma di relazioni professionali del nord Europa.
Xing è un Social Network con baricentro di utenti nell’Europa centrale (soprattutto Germania e Francia) e un target meno specializzato sui professionisti rispetto a Linkedin.
Con l’acquisizione di Neurona saliranno a 17 le lingue supportate e circa 18 milioni gli utenti.
Il PageRank è PR7 (ma XING non passa PR ai profili), i backlink secondo
Google sono 3.710. Le pagine indicizzate, invece 584.000.
Nei giorni scorsi molti utenti di Neurona hanno mostrato preoccupazione per le regole più restrittive di Xing rispetto a Neurona. In particolare non si può contattare direttamente un utente non presente tra i propri contatti se non si sottoscrive un abbonamento a pagamento (costo circa 70 euro l’anno).
Vedremo presto se la fase di transizione avverrà in maniera indolore.


 

Con ISSUU pubblichi sul web i tuoi libri e cataloghi

marzo 22, 2008

issu6.jpg

ISSUU viene da “to issue” che in inglese significa pubblicare.
E’ un fantastico tool gratuito per la pubblicazione on line di cataloghi, riviste personalizzate, profili personali trendy, fiabe per bambini….
Può anche essere utilizzato per realizzare tutorial o e-book.
Il servizio è associato a funzioni di community e folksonomy attraverso tagging e condivisione (facoltativa).
E’ un magnifico strumento per chi è creativo e vuole mettersi alla prova come autore.
Si parte da un file PDF. E’ un must! Il sito provvede alla elaborazione ed impaginazione.
Alla fine del processo vengono forniti i link per la visualizzazione stand-alone o il codice per l’embedding su siti e blogs.
Buon divertimento! Ecco il mio primo esperimento
Purtoppo WordPress non permette la visualizzazione del minibook sul blog, quindi ho deciso di postarlo anche sul mio blog su Blogspot.

La fornace dell’ Innovazione

marzo 20, 2008

Nasce con l’ambizioso obbiettivo di essere una fornace di creatività e di innovazione la fondazione supportata da 45 enti (comuni , associazioni, banche etc.) e presieduta da Francesco Giacomin.
Si dedica a servizi di Start-up per le imprese, azioni formative e animazione culturale sul territorio.
Recentemente ha organizzato una serie di incontri, denominati “Creativamente, incontri e laboratori eclettici per allenare il pensiero creativo” che si concluderà il 16 Aprile 2008.

Sul sito della Fondazione si possono scaricare 4 interessanti contributi in formato pdf:

  • Creatività come risorsa individuale e organizzativa (di Ferruccio Cavallin)
  • Analisi morfologica – (di Alberto F De Toni) una tecnica semplice per il processo creativo
  • La catastrofe strategica – (di Ferruccio Cavallin) Una tecnica per la Creatività
  • Sei cappelli per pensare – Una tecnica creativa

Creatività partecipativa nel Web 2.0

marzo 20, 2008


Vi suggerisco di sfogliare questa presentazione sulla creatività partecipativa nel web 2.0, realizzata dagli ideatori del social network Succo di Melone .
Un augurio di buona continuazione agli amici meloniani, “Di creatività non c’è ne è mai abbastanza!”